top of page
Cerca
  • Centro Kaleidos

Disabilità gravissima, ecco come richiedere i contributi in Lombardia






Milano, 8 marzo 2023. Migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità gravissima, facilitandone la permanenza in casa e nel loro contesto sociofamiliare. E' questo l'obiettivo della così detta Misura B1, il finanziamento che la Regione Lombardia ha stanziato anche per 2023 per sostenere l'autonomia delle persone con disabilità gravissima e le loro famiglie.


In cosa consiste la Misura B1 e quali contributi possono essere richiesti?

La Misura B1 consente di ottenere un buono mensile in denaro per il caregiver familiare e/o per il personale di assistenza impiegato con regolare contratto e anche, eventualmente, un voucher sociosanitario per ottenere prestazioni/servizi da utilizzare per l'assistenza domiciliare o in una struttura sociosanitaria residenziale o diurna accreditata presso le Agenzie di Tutela della Salute. Il voucher viene erogato previa verifica, valutazione multidimensionale e stesura del progetto individuale da parte dell’ASST di riferimento.


Buono mensile. L’erogazione dei buoni mensili va da un livello base di 650 euro fino ad un massimo di 1.300 euro. L’importo del buono varia in base alla tipologia di bisogno e alla presenza o meno di personale d’assistenza regolarmente impiegato.

Il buono può essere integrato con prestazioni in voucher sociosanitario (leggi qui sotto).


Voucher sociosanitario. E' un titolo d’acquisto non in denaro, che può essere utilizzato esclusivamente per acquistare prestazioni di assistenza sociosanitaria da parte di Enti erogatori Accreditati e a contratto con ATS.

I voucher possono avere un valore che va da un importo fino a € 600 euro in caso di minori, fino a 460 euro se over 18, fino a 1,650 euro nel caso in cui la persona dipenda da almeno una tecnologia assistita (VCH alto profilo).


Chi sono i destinatari?

Persone, residenti in Lombardia, beneficiarie dell'indennità di accompagnamento, in condizione di disabilità gravissima (elenco casistiche pubblicato a pag. 11 dell'allegato B del Dgr. 28 dicembre 2022, n.7751 - Piano Operativo MISURA B1 disponibile a questo link ). Per il buono mensile è necessario avere un ISEE sociosanitario non superiore a € 50.000,00 (per beneficiari minorenni: ISEE ordinario fino a € 65.000,00).

I voucher sociosanitari invece possono essere richiesti anche senza presentazione della certificazione ISEE.


Dove e entro quando presentare le domande

Le domande di accesso alla Musura B1 devovo essere presentate presso la propria ASST (Azienda Socio Sanitaria Territoriale) entro il 31 ottobre 2023. Le persone già in carico dal 2022 devono presentare domanda di prosecuzione entro il 31 marzo 2023. Una équipe di operatori esperti (EVM- équipe di valutazione multidimensionale), previa valutazione dei bisogni della persona con gravissima disabilità nel suo contesto di vita abituale, predisporrà il Progetto Individuale di Assistenza.


I progetti di Vita indipendente prevedono ulteriori contributi

Alle persone con disabilità gravissima che intendono realizzare il proprio progetto di vita indipendente (con un assistente personale regolarmente assunto) può essere riconosciuto un ulteriore buono fino a € 800 (assegno per l’autonomia). È richiesto un ISEE sociosanitario sino a € 30.000,00.







9 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page